uwphotographers: UWP: ANDREA GHISOTTI (in memory)

Sunday, February 5, 2012

UWP: ANDREA GHISOTTI (in memory)



















ANDREA GHISOTTI
Andrea nasce il 20.08.1951. Già a dieci anni comincia ad andare sott'acqua in apnea, con la prima mascherina Ostrica Baby Cressi e le pinne Rondine.
A 15 anni indossa le bombole e subito comincia gli esperimenti fotosub, cercando di impermeabilizzare in un sacchetto di plastica la sua Comet Bencini.
Nel 1967 i genitori gli regalano una 6×6 Siluro Nemrod, progettata dalla SOS di Torino.



E' un'attrezzatura poco eclettica, con regolazioni fisse: tempo di scatto, diaframma, messa a fuoco. Con molte prove e tanta pazienza riesce ad adattare una serie di accessori che gli permettono di ottenere qualche foto decente, come dice lui.
Nel 1970 arriva finalmente la prima Nikonos, modello Calypso-Nikkor II, con flash a lampadine originale. Vedendo però tutti i limiti della Nikonos, riesce a trovare a poco prezzo una custodia Ikelite usata per la Nikon F e, dopo averla accessoriata per bene, autocostruendo tutto il necessario, inizia a fotografare finalmente con soddisfazione, gettando le basi del suo ampissimo archivio fotosub.


Siamo a metà degli anni '70 e decide di vivere di mare.
1974 lavora come subacqueo al villaggio Vacanze di Favignana
1975 diventa istruttore FIPS e nel 1977 istruttore CMAS.
1975 - 1985  inizia a lavorare nell'importazione di attrezzature fotosub dalla Francia (Imasub) e dalla Svizzera (Hugyphot). Contribuisce alla progettazione di molte attrezzature fotosub e suoi sono i prototipi dei flash Dolpin e Super Dolphin e delle varie custodie Minibox per flash Philips e Metz.
Contemporaneamente si afferma come fotografo.
1977 vende il suo primo servizio a Mondo Sommerso, estendendo in seguito le collaborazioni foto-giornalistiche a numerose riviste di subacquea, viaggi, natura, fotografia, vela, tempo libero, specializzandosi soprattutto nella fotografia subacquea e naturalistica e nei reportage di viaggio.
Nel 1978  pubblica il suo primo libro, Fiabasub, un libro per ragazzi ambientato sott'acqua.



Dal 1992 al 2000 lavora alla rivista Aqua, prima come come consulente di redazione, poi diventa responsabile della fotografia subacquea.
Nel 1992 comincia anche la sua collaborazione con la Cressi-sub (attrezzature subacquee). Prima è consulente tecnico sui nuovi prodotti, poi diventa anche responsabile dell'Ufficio Stampa.

Dal 2000 al 2003, riveste l'incarico, presso la Casa Editrice Mursia, di responsabile di una collana di libri dedicati al mondo sommerso
In quegli anni, abbraccia la subacquea tecnica, diventando istruttore e trainer della P.T.A./CMAS ed estendendo il range operativo come fotografo oltre i 100 metri di profondità.
La sua grande passione per la storia e per i relitti, dei quali è non solo documentarista, ma anche appassionato ricercatore lo portano a stringere amicizia con storici ed esperti di chiara fama, e insieme organizzare spedizioni di ricerca e studio, in collaborazione e con l'autorizzazione, unico Team in Italia finora, della Marina Militare Italiana.

Il suo curriculum foto-giornalistico abbraccia spedizioni ed esplorazioni importanti: dall'Andrea Doria alla torpediniera Chinotto, dal traghetto Espresso Trapani alla scoperta dell'incrociatore Diaz fino al piroscafo Lombardo, nave utilizzata da Garibaldi nella Spedizione dei 1000.
Nel 2005 ha collaborato alla realizzazione del programma Vivere il Mare, 14 puntate in onda su Rai 2 incentrate sui relitti del Mar Rosso settentrionale.
Nel 2007 ha collaborato come autore e protagonista alla trasmissione Abissi, 12 puntate su Rai2 dedicate alla subacquea e all'esplorazione di relitti in Mediterraneo e Mar Rosso
Nel 1995 ha ricevuto la Platinum Card 5000 SSI.
Nel 2002 ha ricevuto l' Annual Award della Historycal Diving Society
Nel 2003 è stato insignito del Tridente d'Oro di Ustica per: "l'opera divulgatrice svolta come fotoreporter in campo subacqueo".
Nel 2008 viene proclamato socio dell'HDS Italia.


SPEDIZIONI SUBACQUEE
Si è immerso e ha fotografato oltre 130 relitti nelle acque di tutto il mondo.




Tra i principali:
Spedizione Andrea Doria - 2000
Terza spedizione italiana della storia sul nostro vecchio transatlantico.
Realizzazione di materiale fotografico e giornalistico ampiamente pubblicato su varie testate italiane ed estere.

Ischia - 2001/2002
Prima documentazione fotografica del relitto affondato a Portofino su un fondale di 90 metri.

Torpediniera Chinotto - 2002/2003
Ritrovamento e prima esplorazione mondiale sulla torpediniera nelle acque siciliane, a 100 metri di profondità. Realizzazione di un ampio servizio fotografico e video.

Loreto - 2002/2003
Documentazione fotografica e video del relitto silurato al largo di Isola delle Femmine in Sicilia, giacente su un fondale di 87 metri. Vari articoli su riviste del settore ed extra-settore.

Traghetto Espresso Trapani - 2003
Prima documentazione fotografica del traghetto affondato al largo di Trapani su un fondale di 105 metri.

Relitti del Canale di Sicilia - 2004
Spedizione Mizar 2004, in collaborazione con la Marina Militare Italiana. Ritrovamento dell'incrociatore Diaz, primo incrociatore italiano ad essere stato trovato ed esplorato sott'acqua. Articoli sulle principali testate e TG.

Lombardo - 2004/2005


                                                        Lombardo (la nave di Garibaldi)








Ritrovamento, foto e video sulla nave di Garibaldi affondata alle Tremiti.
Articoli sulle principali testate e TG.

Relitti di Capo Bon - 2007
Spedizione Mizar 2007 in Tunisia, in collaborazione con la Marina Militare Italiana. Esplorazione dell'incrociatore Manchester, del cacciatorpediniere Havock, di due mercantili e localizzazione ed esplorazione in prima mondiale dell'incrociatore Da Barbiano. Articoli sulle principali testate e TG.



EDITORIA:
In 30 anni di attività, Andrea ha collaborato con riviste italiane ed europee di viaggi, natura, subacquea, fotografia, vela, storia, pubblicandovi un totale di oltre 700 servizi:

Mondo Sommerso
Sub
Il Subacqueo
Aqua
Sesto Continente
Airone
Oasis
Natura Oggi
Scienza e Vita
Weekend
Gulliver
Epoca
Focus
Focus Storia
No Limits
Moda Sport
Fotopratica
Vela e Motore
Il Giornale della
Vela
Barche a motore
Rivista Marittima
Bollettino d'Archivio Marina Militare
Storia Militare
Ruoteclassiche
Tauchen
Apnéa
Terre Sauvage
 


Ha pubblicato i seguenti libri:
Fiabasub - Ed. SEI - 1979  (A. Ghisotti, G. Citelli)
Manuale ARO  - Ed. Il Capodoglio - 1989
Relitti - Ed. Adventures-Sub - 1992  (aa vv)
Mar Rosso Ed. White Star - 1993  (A. Ghisotti, D. Doubilet) Tradotto in 5 lingue.
Guida al Mar Rosso Ed. White Star - 1993  (con A. Carletti)
Ediz. italiana - inglese - francese - tedesca - olandese - spagnola - polacca - russa.
Omaggio al mare - Ed. Portoria 2 ediz. - 1993. Libro di immagini fotografiche.
Flora e fauna del Mediterraneo Ed. Mondadori - 1994  (A. Ghisotti, A. Mojetta).
L'Enciclopedia del mare Ed. Portoria - 1995  (A. Ghisotti, G.Peroncini e A. Mojetta)
L'Enciclopedia del sub Ed. Portoria - 1995  (con G. Peroncioni e A. Mojetta)
Atlante dei pesci del Mediterraneo Ed. Portoria - 1995  (con A. Mojetta)
Atlante dei pesci del Mar Rosso Ed. Portoria - 1995  (con A. Mojetta)
Mar Rosso - Ed. Bonechi - 1995. Tradotto in 6 lingue.
Guida ai relitti del Mediterraneo Ed. White Star - 1995  (A.Ghisotti, K.Amsler, R.Rinaldi, E.Trainito)
Guida ai relitti del Mar Rosso - Ed. White Star - 1996  (A. Ghisotti, K.  Amsler, R. Rinaldi)
Pesci e coralli del Mar Rosso - Ed. Mondadori - 1996  (A. Ghisotti, A. Mojetta)
Maldive - Ed. Bonechi - 1997. Tradotto in 5 lingue.
Oceani - Ed. Mondadori - 1997  (aa vv)
Snorkeling nel Mediterraneo - Mursia - 2001
Le meraviglie del mondo sottomarino Ed. Idealibri - 2002
Wreck Explorer P.S.A/P.T.A.. Ed. P.T.A. - 2002  (A. Ghisotti, S. Baldi)
Portofino, Area marina protetta Ed. PhotoAtlante - 2005  (A. Ghisotti, F. Quilici, L. Tamagnini)
I pesci del Mediterraneo Ed. Bonechi - 2006







Qui sotto, una parte della sua collezione storica di attrezzatura fotografica subacquea.

La collezione storica di Andrea è quasi pronta: attrezzature sub e foto di ogni epoca, libri antichi e rari, documentazione sulla storia della subacquea.

Siete un club, un circolo, un'azienda del settore? Una casa editrice?

Se avete in mente una festa, un evento, una manifestazione, la COLLEZIONE ANDREA GHISOTTI è a vostra disposizione per ripercorrere la storia del nostro sport.
Non chiedo nulla, se non un rimborso per il viaggio e un alloggio per il tempo della manifestazione, perché credo che la divulgazione della conoscenza sia qualcosa di impagabile, e che debba essere messa a disposizione di tutti. Proprio come Andrea ha sempre fatto.

Grazie a chi vorrà cogliere l'opportunità......
Betti

elisabetta.gatti@tiscali.it



 



Dal 18 febbraio 2010 Andrea non è più con noi fisicamente, ma vive dentro chiunque lo abbia conosciuto,  abbia letto un suo libro o visto le meravigliose immagini delle sue tante avventure nel blu. Amo pensare che il paradiso dove si trova Andrea è nel mare che ha così tanto amato.
Giorgio Cavallaro





ENG by google traslate

ANDREA GHISOTTIAndrea was born on 20.08.1951. Already ten years is beginning to go underwater in apnea, with the first mask Baby Oyster and Cressi Rondine fins.At age 15, wears the tanks and immediately began experiments underwater photography, trying in a waterproof plastic bag her Bencini Comet.In 1967, his parents give him a 6 × 6 Nemrod Siluro, designed by SOS in Turin.It 's very eclectic equipment, with fixed settings: shutter speed, aperture, focus. With many trials and much patience is capable of fitting a series of accessories that allow him to get some decent pictures, as he says.In 1970, finally comes the first Nikonos, Calypso-Nikkor II model, with original flash bulbs. But seeing all the limitations of the Nikonos, manages to find a cheap used Ikelite housing for the Nikon F and, having well-equipped for, autocostruendo everything necessary, finally began photographing with satisfaction, laying the foundations of her very large underwater photography archive .We are in the mid 70s and decides to live by the sea.1974 he worked as a diver in the village of Favignana Vacations1975 became an instructor in 1977 and FIPS CMAS Instructor.1975 - 1985 he started working in the import of equipment underwater photography from France (Imasub) and Switzerland (Hugyphot). Contribute to design of underwater photography and its many facilities are the prototypes of flash Dolpin and Super Dolphin and various case Minibox Philips and Metz flash.At the same time as the photographer says.1977 sold his first service at Underwater World, extending below the photo-journalistic collaborations in numerous magazines, underwater, travel, nature, photography, sailing, leisure, particularly specializing in underwater photography and nature and travel reporting.In 1978 he published his first book, Fiabasub, a children's book set underwater.From 1992 to 2000 he worked at Aqua magazine, first as an editorial consultant, then became head of underwater photography.In 1992 he also began his collaboration with the Cressi-sub (diving equipment). First is a technical consultant on new products, then becomes head of the Press.From 2000 to 2003, holds the office, at the Publishing House Mursia, manager of a series of books dedicated to the underwater worldIn those years, embraces technical diving, becoming an instructor and trainer of the PTA / CMAS and extending the operating range as a photographer over 100 meters deep.His passion for history and for wreck, which is not only documentary but also a passionate researcher led him to make friends with renowned historians and experts, and together they organize research expeditions and study, in collaboration with the 'authorization, the only team so far in Italy, the Italian Navy.His photo-journalism curriculum embraces major expeditions and explorations: the torpedo Chinotto dall'Andrea Doria, the ferry Espresso Trapani until the discovery of the cruiser Diaz Lombardo steamer, the vessel used by Garibaldi in the Expedition of 1000.In 2005 he collaborated to the implementation of the Living Sea, 14 episodes aired on Rai 2 focused on the wrecks of the northern Red Sea.In 2007 he worked as author and protagonist in the transmission Abyss, 12 episodes of Rai2 dedicated to diving and exploring shipwrecks in the Mediterranean and Red SeaIn 1995 he received the 5000 SSI Platinum Card.In 2002 he received the 'Award of Annual historycal Diving SocietyIn 2003 he was awarded the Golden Trident of Ustica to: "the work performed as a popularizer of underwater photographers in the field."In 2008 Italy was proclaimed socio HDS.DIVING EXPEDITIONSIt is surrounded and has photographed more than 130 shipwrecks in the waters around the world. Among the main ones:Ships Andrea Doria - 2000Third Italian expedition in history on our old ocean liner.Realization of photographic and journalistic widely published on various Italian and foreign magazines.Ischia - 2001/2002First photographic documentation of the wreck sunk in Portofino at a depth of 90 meters.Chinotto Torpedo Boat - 2002/2003Discovery and exploration worldwide on the first torpedo boat in the waters of Sicily, 100 meters deep. Construction of a large photo and video.Loreto - 2002/2003Photographs and video of the wreck torpedoed off the coast of Carini in Sicily, lying at a depth of 87 meters. Various articles in specialized magazines and non-industry.Espresso Trapani Ferry - 2003First photographic documentation of the ferry sank off the coast of Trapani at a depth of 105 meters.Shipwrecks of the Channel of Sicily - 2004Shipping Mizar 2004, in collaboration with the Italian Navy. Finding the cruiser Diaz, the first Italian cruiser to be found and explored underwater. Articles in the major newspapers and TG.Lombardo - 2004/2005Finding, pictures and videos on the ship sank to the Tremiti Garibaldi.Articles in the major newspapers and TG.Wrecks of Cape Bon - 2007Shipping Mizar 2007 in Tunisia, in collaboration with the Italian Navy. Exploration of the cruiser Manchester, the destroyers Havock, and localization of two merchant ships and exploring the world premiere of the cruiser from Barbian. Articles in the major newspapers and TG.

From February 18, 2010 Andrea is no longer with us physically, but lives inside anyone who has known, read a book or seen the wonderful pictures of his many adventures in the blue. I like to think that heaven is where Andrew is in the sea that he loved so much.
Giorgio Cavallaro